I messaggi di mercato arrivati proprio a Firenze nel corso dell’ultima pausa per le nazionali, le strizzate d’occhio al gioiellino nato e cresciuto in maglia viola vengono rispediti al mittente dal presidente esecutivo della Fiorentina Mario Cognigni. Chiesa è il punto di riferimento, il giocatore simbolo del nuovo corso e non va da nessuna parte. Il golden boy viola è l’uomo da trattenere con forza e da rinnovare ancora di un anno (i colloqui sono andati avanti anche negli ultimi giorni ndr), fino al 2022. Aumentando l’ingaggio di Federico e portandolo a superare quel milione di euro netti che, nell’architettura del monte salariale della Fiorentina, rappresenta un punto altissimo. E probabilmente anche per un giovane che mercoledì prossimo compierà 20 anni.

La Nazione