24 Gennaio 2021 · 21:51
2.2 C
Firenze

Commisso versa nella Fiorentina 67 milioni, rosso di 27 milioni. Patrimonio in crescita

Il riepilogo commerciale ed economico di questi ultimi mesi della Fiorentina, Commisso mette mani al portafoglio

Come scrive Calcio e Finanza, la Fiorentina ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2020, di soli sei mesi dopo il cambio di chiusura dell’esercizio sociale, con una perdita netta di 29,8 milioni di euro.

Il dato non è confrontabile con quello del bilancio 2019, chiuso al 31 dicembre e rappresentativo di 12 mesi, che evidenzia tuttavia un rosso di 27,6 milioni.

Nel semestre gennaio-giugno 2020, caratterizzato dalla sospensione delle competizioni sportive a causa dell’emergenza Covid, i ricavi della società viola sono stati pari a 34,7 milioni di euro (48,2 milioni nel primo semestre 2019) così suddivisi:

Ricavi da gare – 2,5 milioni di euro (4 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi da diritti audiovisivi – 17,4 milioni di euro (27,5 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi commerciali – 9,4 milioni di euro (9,5 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi da gestione calciatori – 2,3 milioni di euro (3,1 milioni nel primo semestre 2019)
Altri ricavi – 3 milioni di euro (3,9 nel primo semestre 2019)

Al 30 giugno 2020 la Fiorentina aveva un patrimonio di 87,5 milioni, in crescita rispetto ai 62,1 milioni del 30 giugno 2019.

L’aumento del patrimonio netto è legato al versamento di 67 milioni di euro da parte dell’azionista di controllo (Rocco Commisso attraverso la società New ACF Fiorentina), che ha compensato l’incidenza sul patrimonio della perdita di 29,8 e del disavanzo di fusione (12,4 milioni) legato al riassetto societario varato nei mesi scorsi.

«Il 29 giugno 2020», si legge nel bilancio, «il socio New ACF Fiorentina Srl ha rinunciato ai finanziamenti concessi in favore della società che, alla data del 29 giugno, ammontavano a 67 milioni e ai relativi interessi maturati alla data della rinuncia pari ad 824 mila euro. L’intero ammontare della rinuncia è stato destinato a riserve di capitale».

Al 30 giugno 2020 la Fiorentina non aveva debiti nei confronti del sistema bancario. Nel corso dell’assemblea dei soci che ha approvato il bilancio 2020 Rocco Commisso ha «confermato la sua disponibilità a fornire tutto il supporto finanziario necessario per effettuare gli investimenti di cui la società avrà bisogno per raggiungere gli obiettivi, sia nel consolidamento che nel rafforzamento della squadra, sia negli investimenti infrastrutturali».

«Ciò, in particolare», si legge nel verbale dell’assemblea, «con riferimento al nuovo centro sportivo, ma anche continuando a impegnarsi attivamente nella realizzazione dell’ambizioso progetto del nuovo stadio per la Città di Firenze».

PIU’ DI 1 MILIONE DI EURO DAL COMUNE DI FIRENZE PER AGGIUSTARE LE CURVE DEL FRANCHI. LAVORI INIZIO 2021

Più di 1 milione di euro dal comune di Firenze per le curve del Franchi. Inizio lavori nel 2021

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Torino-Fiorentina, una partita anche sul mercato: da Kouame a Torreira passando per Izzo e Lyanco

La prossima giornata inizia il girone di ritorno della Serie A 2020-21. Venerdì 29 gennaio alle ore 20.45 andrà in scena Torino-Fiorentina, una gara...

TMW, sfuma Torreira alla Fiorentina? Blitz del Monaco: offerto un triennale al giocatore

Sirene francesi per Lucas Torreira. Il centrocampista è in uscita dall’Atletico Madrid e può tornare all’Arsenal per trovare una nuova sistemazione. Ci pensa il...

CALENDARIO