23 Giugno 2021 · 08:34
18.9 C
Firenze

Commisso: la prima si perdona, la seconda si condona e la terza si bastona

Una breve analisi della stagione della Fiorentina e delle prospettive future del suo presidente Rocco Commisso.

La Fiorentina conclude il Campionato di Serie A 2020/2021 con una partita indecorosa che è lo specchio della mediocrità di tutta questa stagione, peggiore anche delle due precedenti e, come punteggio in classifica, la più deludente addirittura dal fallimento della Fiorentina ad oggi.

Zero goal al Crotone, che fin qui da squadra retrocessa al penultimo posto aveva preso 92 reti, ha portato anche Cosmi ad ironizzare sulla Viola di ieri sera.

La soluzione sarebbe quella di chiedere scusa alla tifoseria, di fare tabula rasa dei dirigenti e di ripartire come rosa dai pochi calciatori motivati, forti ed attaccati alla maglia. Sarà così? Lo speriamo tutti di cuore!

La cosa certa è come dice il detto: la prima si perdona, la seconda si condona e la terza si bastona. Caro Commisso, la Fiorentina vanta il sesto bacino d’utenza in Italia, leggermente superiore anche a quello della Lazio, quindi non può rimanere tutti gli anni nei bassifondi della classifica.

Ti resta l’ultima cartuccia di fiducia da parte del popolo viola, che non credeva mai di trovare un presidente che facesse peggio dei Della Valle degli ultimi 2-3 anni (che tanto però ci avevano fatto divertire nella maggior parte delle stagioni precedenti). Invece così è stato fino ad oggi e se non riuscirai a far tornare la Viola tra le prime 5-7 del Campionato avrai fallito del tutto la tua avventura nel calcio italiano.

Come soldi non possiamo criticarti: settimo monte ingaggi della Serie A ed il super investimento per il centro sportivo, ma devi lasciare la gestione della Fiorentina solo in mani di chi lavora nel calcio da anni e con profitto. E, per motivi diversi, questi non sono ad oggi né Daniele Pradé e né Joe Barone. Lascerai fare il calciomercato al nuovo allenatore (a proposito perché stiamo collezionando risposte vaghe, questione di ambizioni?), che deve essere di molto superiore ai precedenti, ed a un direttore sportivo diverso e preparato?

Vogliamo anche in questo caso essere ottimisti e puntare sul sì, ma ora tocca a te, presidente Commisso, decidere cosa voler fare da grande nel mondo del calcio italiano.

Giancarlo Sali

LEGGI ANCHE, OPTA: FIORENTINA PEGGIORE DI SEMPRE NELLA SERIE A A 20 SQUADRE, MAI COSÌ POCHI PUNTI

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pulgar si fa male con il Cile, lesione muscolare alla gamba destra, in dubbio per la Copa America

Si è fatto male il giocatore della Fiorentina Erick Pulgar con la nazionale cilena impegnata nella Copa America durante la partita contro l'Uruguay, questo...

Montella: “A Firenze ho lanciato Vlahovic e Castrovilli. Mi sono incatenato per Berardi alla Fiorentina”

Ospite della Rai l’allenatore Vincenzo Montella ha parlato delle sue passate esperienze con Catania, Fiorentina e Milan spiegando di non rimpiangere alcuna scelta: “Credo che un allenatore...

CALENDARIO