Sandro Cois, ex di Torino e Fiorentina, è stato intervistato da torinogranata.com alla vigilia della partita che questa sera opporrà le due squadre: “La Fiorentina ha recuperato un po’ l’entusiasmo che a inizio campionato aveva perso e, quindi, con l’entusiasmo e la voglia può ottenere di più”.

Prosegue su Belotti: “Il Torino paga molto molto l’assenza di Belotti perché fa reparto e mezza squadra da solo ed è veramente un giocatore fondamentale. E’ come se al Napoli si togliesse Mertens: secondo me, i partenopei non sarebbero gli stessi”.

E sullo stile di gioco delle due squadre: “La Fiorentina per il modo che ha di giocare è molto simile al Torino, sono quasi due squadre a specchio, anche se ultimamente i viola hanno cambiato, e a mio avviso hanno fatto bene, rimettendo Benassi nel ruolo che aveva nel Torino e nel quale dà il meglio di sé”.

Si sofferma anche su Benassi: “Da quando Benassi gioca in questo ruolo la Fiorentina, guarda caso, sta facendo molto bene. Dall’altra parte, penso, che possano risolvere la partita le individualità, Ljajic, che è fortissimo, e Chiesa, che sta facendo la differenza nella Fiorentina. Entrambe le squadre dovranno stare molto attente a questi giocatori”.

E su Chiesa: ” In questo momento nella Fiorentina un giocatore insostituibile è Chiesa.”

Conclude con un pronostico sulla partita di stasera: “Per vincere stasera? Le due squadre devono giocare a viso aperto e non stare tanto ad aspettare, anche perché sono due formazioni che non hanno paura e cercheranno entrambe di partire forte e segnare. Prevedo tanti gol, non so come finirà, ma il mio cuore è diviso a metà anche se a Firenze ho giocato per più anni, però, calcisticamente devo tutto al Toro ed ho grandissimi ricordi. Credo che sarà una partita giocata molto all’attacco da entrambe le squadre”.

Comments

comments