Luca Calamai è intervenuto ai microfoni di Radio Blu: “Partiamo dalle certezze, non era rigore, ma Chiesa non è un cascatore. Trovo ridicolo che si accusi un ragazzo di vent’anni che prende pedate per 90 minuti”.

Prosegue sull’episodio incriminato: “Ieri è inciampato tagliando la strada a Toloi, probabilmente è andato a cercare il contatto provando a fare una cosa furba. Ma tra questo ed essere un simulatore ce ne corre”.

E sulle parole di Gasperini: “Quello che ha detto Gasperini è grave, perchè è un attacco ingiusto che rischia di marchiare uno dei più grandi talenti del calcio italiano”.

Spende alcune parole anche per la partita: “La Fiorentina non meritava di vincere con l’Atalanta ma non meritava neanche di perdere a Milano, nel complesso ha in classifica quello che ha meritato”.

E conclude sul VAR: “Detto questo non capisco l’uso del VAR in queste settimane, sta portando confusione e tensione anzichè risolvere i problemi”.