Bucchioni: “Borja? Cognigni dice quello che i tifosi vogliono sentire ma la verità è un’altra. Il mercato vero deve ancora iniziare”

"Nel CdA Corvino ha detto che il contratto di Borja non verrà rinnovato mentre Cognigni ha detto che non sarà venduto, dovrebbero mettersi d'accordo su cosa dire"

0
227

Enzo Bucchioni è intervenuto ai microfoni di Radio Blu: “Corvino vuole rinnovare, e la sua scuola di pensiero è sempre la stessa che porta ai giovani importanti come Milenkovic. Questo ragazzo è stato pagato tanto e ci sono i presupposti per cui possa diventare un ottimo prospetto, speriamo che segua le orme di Savic e Nastasic”.

Prosegue sul mercato viola: “Non servono solo pianticelle, anche qualche tronco di esperienza che arriverà appena verranno venduti alcuni big a partire da Kalinic. Se il croato sarà il primo a partire, il secondo probabilmente sarà Bernardeschi visto che dopo l’Europeo le parti torneranno a parlare ma il procuratore Beppe Bozzo ha già saggiato il terreno con l’Inter”.

Spende alcune parole anche sulla situazione di Badelj: “Badelj? Il ragazzo è molto corretto, e ha già detto alla società che se non arriverà un’offerta giusta per la Fiorentina lui sarebbe disposto da professionista a rimanere fino alla scadenza del contratto”.

E su Borja Valero: “Nel CdA di ieri Corvino ha detto chiaramente che il contratto non verrà rinnovato e all’interno del consiglio erano tutti d’accordo. La sera Cognigni invece ha dichiarato quello che i tifosi si volevano sentire dire, ossia che Borja non verrà venduto. Bisognerebbe che presidente e dg trovassero un accordo su cosa dire alla stampa, mentre una scelta di cuore va a cozzare con le due campane. Se l’Inter gli offre tre anni, uno in più della Fiorentina, lui se ne va, senza considerare che è iniziata la sua fase calante e nel centrocampo a due di Pioli farà fatica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.