Enzo Bucchioni è intervenuto ai microfoni di Radio Blu: “Corvino vuole rinnovare, e la sua scuola di pensiero è sempre la stessa che porta ai giovani importanti come Milenkovic. Questo ragazzo è stato pagato tanto e ci sono i presupposti per cui possa diventare un ottimo prospetto, speriamo che segua le orme di Savic e Nastasic”.

Prosegue sul mercato viola: “Non servono solo pianticelle, anche qualche tronco di esperienza che arriverà appena verranno venduti alcuni big a partire da Kalinic. Se il croato sarà il primo a partire, il secondo probabilmente sarà Bernardeschi visto che dopo l’Europeo le parti torneranno a parlare ma il procuratore Beppe Bozzo ha già saggiato il terreno con l’Inter”.

Spende alcune parole anche sulla situazione di Badelj: “Badelj? Il ragazzo è molto corretto, e ha già detto alla società che se non arriverà un’offerta giusta per la Fiorentina lui sarebbe disposto da professionista a rimanere fino alla scadenza del contratto”.

E su Borja Valero: “Nel CdA di ieri Corvino ha detto chiaramente che il contratto non verrà rinnovato e all’interno del consiglio erano tutti d’accordo. La sera Cognigni invece ha dichiarato quello che i tifosi si volevano sentire dire, ossia che Borja non verrà venduto. Bisognerebbe che presidente e dg trovassero un accordo su cosa dire alla stampa, mentre una scelta di cuore va a cozzare con le due campane. Se l’Inter gli offre tre anni, uno in più della Fiorentina, lui se ne va, senza considerare che è iniziata la sua fase calante e nel centrocampo a due di Pioli farà fatica”.

Comments

comments