Enzo Bucchioni ha commentato a Radio Bruno la gara di ieri sera: “C’è soddisfazione perché la Fiorentina ieri ha giocato bene, peccato per l’imprecisione nella punizione. La squadra mi è piaciuto, dovrebbe giocare sempre come ha fatto contro la Juventus. Allo stesso tempo c’è rabbia perché mettere sotto la Juve senza portare a casa il risultato amareggia. I viola hanno il dono di far giocare male gli avversari, vuol dire che studiano bene durante la settimana. Simeone? Ho letto troppe critiche, la squadra di Allegri subisce pochi gol. Alti e bassi? Manca la qualità e la personalità in molti giocatori che giocano meglio contro le grandi. Milenkovic? Pioli gli ha dato tempo prima di mandarlo in campo. La personalità si era vista, è stato un buon acquisto. Può essere riproposto in quel ruolo, magari cambiando un po’ l’aspetto tattico. Sportiello? Non gli si deve buttare la croce addosso. Questo è un anno di passaggio, serve una riflessione. Sul giocatore ho qualche dubbio, forse è il caso di provare Dragowski. Non immediatamente perché sarebbe come dare le colpe all’ex Atalanta ma nel tempo sì. Della Valle? Diego ha voglia di rilanciare, sono due anni che la squadra è nel limbo. Se Diego c’è deve dare un colpo con lo stadio nuovo e la campagna acquisti”.

Comments

comments