20 Giugno 2021 · 02:12
21.8 C
Firenze

Brovarone: “Chiesa? Lo vedrei bene al Napoli, ma la viola non è un punto di passaggio. Azzurri…”

Bernardo Brovarone ha rilasciato un’intervista a NapoliSoccer.net, a proposito della prossima gara tra Napoli e Fiorentina:

La Fiorentina affronta il Napoli nel suo momento peggiore…
“In una stagione iniziata in maniera altalenante, con non poche tensioni e delusioni, in cui non si vive un momento elettrizzante, a causa del distacco tra società e parte della città, la Fiorentina affronta un Napoli che scricchiola con gambe pesanti, una condizione fisica un po’ perduta, ed è completamente diverso da quello di inizio stagione. L’uscita dalla Champions è una bella botta, molto più forte di quello che si vuole raccontare e questo per la Fiorentina è un vantaggio da sfruttare. Le squadre forti si vedono in questi momenti, e se il Napoli lo è deve dimostrarlo subito, reagendo d’impatto. Contro troverà una viola rivitalizzata, compatta e in fiducia, che sta cercando la sua quadratura”.

Che gara sarà Napoli-Fiorentina?
“Non sarà una gara semplice per il Napoli, la Fiorentina soffre dal punto di vista difensivo e bisognerà vedere come regge un impatto del genere, ma non mi aspetto un San Paolo infuocato e un Napoli arrembante. Può essere una gara tattica e nervosa a ritmi più blandi. Mi aspetto una gara in cui faccia la differenza l’aspetto psicologico, l’equilibrio e la freddezza. Il Napoli avrà rabbia in corpo, se trova subito la via del gol potrà vincere con due o tre gol di scarto. Ma se si rende conto che mancano i soliti meccanismi può andare in difficoltà. Il Napoli vive sul gioco a due tocchi, gli manca la freschezza degli attaccanti ma può far male anche con i centrocampisti, che s’inseriscono sempre giocando a ridosso delle punte. Non mi aspetto che la Fiorentina giochi a viso aperto, mi aspetto che faccia una partita di attesa e di rimessa; poiché giocare alla pari con il Napoli, a prescindere dalla loro condizione, vorrebbe dire lasciare praterie ai calciatori azzurri e invitarli a nozze. Vincerà la squadra che avrà più forza mentale”.

Già a gennaio Chiesa potrebbe lasciare Firenze?
“Chiesa è un calciatore magnifico, almeno a gennaio non si muoverà da Firenze. È un ragazzo eccezionale, amato da tutti e con grandi qualità extra calcistiche, che deve fare una crescita graduale e costante. La Fiorentina non è un passaggio intermedio per lui: deve sfruttare bene l’opportunità che gli ha dato la dirigenza. Nel Napoli lo vedrei bene, è un pallino fisso della squadra azzurra, ma ad oggi la Fiorentina si siederà a trattare solo per cifre alte che oggi il Napoli non è disposto a sborsare. A giugno i viola saranno più disposti ma a quel punto oltre il Napoli potrebbero esserci anche altri club”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Corriere fiorentino, la Fiorentina negli ultimi due anni ha speso 20 milioni di commissioni a procuratori

Come riporta il Corriere fiorentino, tra il 2019 e il 2020, la Fiorentina ha sborsato 18,3 milioni di euro in commissioni per i procuratori,...

Venerato: “Gattuso ha sbagliato ad accettare la Fiorentina”

Il giornalista, Ciro Venerato, è intervenuto a Radio Kiss Kiss per parlare del caos tra la Fiorentina e Rino Gattuso dopo il divorzio avvenuto...

CALENDARIO