“I calciatori devono dirci di essere contenti e motivati». Firmato Corvino. E ancora Cognigni: «Noi non mettiamo in vendita alcun giocatore». La Fiorentina aspettava che Borja Valero, Bernardeschi e Kalinic rendessero pubbliche le loro intenzioni ed è stata accontentata. In tre modi diversi. Borja ha contribuito a smuovere le acqua con un messaggio vocale che dall’ambito privato di una chat WhatsApp con un tifoso viola, è presto diventato virale e ha trasferito a tutta Firenze le sensazioni e gli stati d’animo per un addio che si consumerà nei prossimi giorni.

Più canoniche le modalità con cui Bernardeschi ha detto di voler lasciare la Fiorentina: il rifiuto al rinnovo di contratto portato a Corvino direttamente dall’agente Giuseppe Bozzo. A mezzo Sky invece la comunicazione di Kalinic di voler cambiare aria: un ‘pizzino’ fatto arrivare alla tv satellitare poco dopo le parole di Corvino che lo dava per incedibile. Tre prese di posizione diverse per salutare Firenze.
La Nazione

Comments

comments