Borja, Kalinic e Bernardeschi, tre modi diversi per dire addio alla Fiorentina e salutare Firenze

Dopo le parole di Corvino e Cognigni i tre giocatori viola hanno scelto tre modi diversi di salutare la Fiorentina. L'analisi della Nazione

“I calciatori devono dirci di essere contenti e motivati». Firmato Corvino. E ancora Cognigni: «Noi non mettiamo in vendita alcun giocatore». La Fiorentina aspettava che Borja Valero, Bernardeschi e Kalinic rendessero pubbliche le loro intenzioni ed è stata accontentata. In tre modi diversi. Borja ha contribuito a smuovere le acqua con un messaggio vocale che dall’ambito privato di una chat WhatsApp con un tifoso viola, è presto diventato virale e ha trasferito a tutta Firenze le sensazioni e gli stati d’animo per un addio che si consumerà nei prossimi giorni.

Più canoniche le modalità con cui Bernardeschi ha detto di voler lasciare la Fiorentina: il rifiuto al rinnovo di contratto portato a Corvino direttamente dall’agente Giuseppe Bozzo. A mezzo Sky invece la comunicazione di Kalinic di voler cambiare aria: un ‘pizzino’ fatto arrivare alla tv satellitare poco dopo le parole di Corvino che lo dava per incedibile. Tre prese di posizione diverse per salutare Firenze.
La Nazione

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments