14 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 12:10

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Boniek adesso sale sul carro: “La Fiorentina può vincere la Conference. Alla Juventus toglieranno punti”
News

Boniek adesso sale sul carro: “La Fiorentina può vincere la Conference. Alla Juventus toglieranno punti”

Redazione

24 Aprile · 23:48

Aggiornamento: 24 Aprile 2023 · 23:51

Condividi:

boniek

Zibì Boniek, interpellato dalla trasmissione radiofonica “Radio Anch’Io lo Sport” boccia l’arbitro Fabbri, che ieri sera ha diretto il match fra Juve e Napoli:

“La partita è stata bella, intensa, il Napoli ha giocato meglio, la Juve ha subìto il gioco degli azzurri, però tutto andava liscio. Purtroppo l’arbitro Fabbri ha commesso degli errori che alla fine hanno scatenato il nervosismo dei giocatori. C’era il rosso a Gatti, non si può dare uno schiaffo in campo con cattiveria. Sul fallo di Milik a Lobotka, l’arbitro deve avere il coraggio di fischiare subito il fallo, non deve aver bisogno del Var per farsi aiutare”.

Sul Var: “Con il Var si è creato il problema per cui gli arbitri hanno paura di prendere decisioni. Il Var non è solo correzione ma anche suggerimento”. Sulla restituzione dei 15 punti alla Juve: “Non è il mio campo, mi piace parlare di cose che so e capisco. Si tratta di rimodulare la sentenza e di rifarla un po’ più morbida, alla fine saranno 7-10 punti in meno, ma non saprei”.

“Se in Europa League è possibile una finale Juventus-Roma? È una bella domanda, e anche una bella realtà: sia la Roma che la Juve nelle semifinali partono leggermente favorite e questo dà la possibilità di pensare che si arrivi a una finale tutta italiana a Budapest: sarebbe una cosa storica, un evento straordinario che riposiziona il calcio italiano”.

E in Champions… “In più ci sarà una delle due milanesi in finale di Champions e non è che debba perdere per forza, anche se contro il City o il Real sicuramente non sarà favorita. E c’è anche la Fiorentina in Conference: insomma, in tutte le finali europee potrebbe esserci una partecipazione italiana. Il che vuol dire che qualcosa sta cambiando il livello del calcio: si sta alzando, oppure le altre hanno un po’ mollato e questo va analizzato attentamente”.

“Io sostengo – continua Boniek, che è stato presidente della federcalcio polacca e vicepresidente Uefa -, e spesso litigo per questo con i miei ex compagni, che giocare in Italia sia la cosa più difficile in Europa: se giochi bene in Italia, lo puoi fare in tutto il mondo. È un po’ snobbato anche per le infrastrutture, però da amante dell’Italia e del calcio italiano spero che presto torni ad essere quello che era negli anni 80, ovvero il più importante d’Europa”. Lo riporta Gazzetta.it

IL PARERE DI CASSANO SULLA FIORENTINA 

Cassano: “Io sbaglio sempre i pronostici ma la Fiorentina è la squadra più forte in Conference”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio