Riccardo Baroni è intervenuto ai microfoni di RMC Sport: “La Lucchese? È un’esperienza formativa importante, soprattutto quando si esce dalla Primavera. Spero che possa essere un punto di svolta per la mia carriera. Sono in prestito fino a giugno, vedremo se sarò pronto per giocare in Serie A o dovrò fare esperienze altrove. Sicuramente il mio sogno è vestire la maglia viola. Per un giovane l’importante è giocare per crescere, fare troppe panchine non è utile per un ragazzo”.

Prosegue su Chiesa: “Si vedeva fin dalla Primavera che aveva qualità superiori rispetto agli altri ragazzi. Passare dalla Primavera alla Serie A è difficile, ma Chiesa ha sempre lavorato duramente. Ed il lavoro alla fine paga, nonostante le sue grandi qualità. È un ragazzo che sa stare con tutti, che ti fa sentire parte del gruppo. In futuro potrà essere il leader dello spogliatoio della Fiorentina. Lui pronto per la Nazionale maggiore? Penso di sì, se continuerà su questi livelli potrà aiutare il calcio italiano a tornare agli splendori di un tempo”.

E conclude con un pensiero personale: “Giocare nella Fiorentina o essere allenato da mio padre? Preferisco giocare nella Fiorentina perché mio padre, anche se non mi allena, mi dà sempre tanti consigli. Sarebbe davvero bello giocare nella Fiorentina, con mio padre sulla panchina viola”.

Comments

comments