Davide Astori ha parlato così a Rai Sport al termine della gara di coppa Italia persa contro la Lazio. “Siamo dispiaciuti perché abbiamo regalato il primo tempo. Siamo scesi in campo poco cattivi, la Lazio ci ha puniti e la partita è cambiata. Lì si sono chiusi per ripartire e lo sanno far bene. Per noi era un obiettivo la semifinale, ma abbiamo affrontato in casa loro una grande squadra. Ora c’è da rimboccarsi le maniche e pensare al Milan. Abbiamo avuto la supremazia territoriale ma abbiamo creato pochi pericoli nelle zone che contano. A volte c’è l’avversario forte, altre casualità e altre ancora sbagliamo noi. Abbiamo margini di miglioramento grandi e queste partite servono per crescere ancora. Da Sousa a Pioli? Il gioco è diverso: con Sousa eravamo più padroni del possesso e meno verticali. Pioli chiede gioco profondo e pericolosità. Ci siamo calati bene nella parte. L’obiettivo è migliorare: abbiamo una squadra giovane, che deve ancora conoscersi bene, e pensiamo domenica dopo domenica”

Comments

comments