Ai microfoni di Gianlucadimarzio.com parla Valentino Angeloni, colui che nella scorsa stagione assunse le vesti di direttore tecnico, rimasto noto specialmente per il caso Mammana.

Ecco le dichiarazioni legate al mondo viola: “A Firenze potevo portare Mammana, poi andato al Lione. Vidi Icardi per la prima volta in tv. Poi, incuriosito, andai a osservarlo da vicino, a Firenze. Chiamai subito dopo il suo procuratore e gli dissi che per me era un giocatore da Inter. Nel frattempo ne parlai anche con Branca e Ausilio. Cercavamo un attaccante giovane per sostituire Milito e dopo la mia segnalazione si occuparono della trattativa direttamente loro e si concretizzo il passaggio. Ulisse Savini, uno degli agenti di Mauro, può confermare tutto. Cuadrado? Giocava terzino destro e mi colpì subito per velocità, resistenza e tecnica. Sicuramente doveva lavorare sotto l’aspetto tattico, ma questo è il principale difetto di un po’ tutti i ragazzi che vengono dal Brasile, dalla Colombia e dall’Uruguay: non sono calciatori completi”.

Comments

comments