Quando gli chiedono un commento sul gesto di Mourinho, Ancelotti imita il portoghese mettendosi la mano all’orecchio. Poi si schiera dalla sua parte: «Chi va sul campo ha una responsabilità prima, dopo e durante le partite. La reazione di Mourinho è comprensibile, anche perché non è stata volgare ma solo ironica. Dopo 90′ di insulti ci può stare. Purtroppo si tende ad offuscare gli insulti, è una cultura generale: succede anche a Napoli e a Milano. Basta con gli insulti».

Corrieredellosport.it

Comments

comments