Massimiliano Allegri, alla vigilia della gara sul campo della Fiorentina, ha così parlato ai media presenti al centro sportivo di Vinovo: “Domani partita importante per noi per i tre punti, per loro per una grande rivalità che tutti gli anni la vivono con grande entusiasmo. La Fiorentina è una squadra giovane con grandi qualità. Poi ci riposeremo e penseremo al Tottenham.

Sono contento che domani saranno 200 panchine in bianconero, oltre che per il lavoro svolto con la Società; speriamo di farne tante altre di panchine qui, ma dipende dai risultati. Stiamo entrando nel vivo della stagione, gare da dentro o fuori come martedì. In campionato ancora 15 partite…

C’è la possibilità di vedere Marchisio a centrocampo, devo valutare in allenamento se cambiare modulo. Non c’è emergenza, restano fuori solo Howedes, Dybala, Cuadrado e Matuidi.

Per arrivare in fondo a vincere il campionato devi fare tanti punti, come stanno facendo Napoli e Juve. Pensiamo una partita alla volta ed a vincere. Le ultime 15 partite saranno difficili per tutti, la media Scudetto, credo, si abbassi.

Mezz’ala? Marchisio sta bene, si sono anche Bentancur e Sturaro; ho pensato ad Asamoah, ma meglio in fascia. Nessuno ha bisogno di riposare. Rugani è uscito col Sassuolo per un fastidio al Sassuolo, ma solo per non prendere rischi. L’unico dubbio lo ho a destra in difesa, probabile giochi Lichtsteiner e non De Sciglio.

I numeri dicono che il Napoli è una grande squadra e sta facendo tanti record, va riconosciuto il merito a Sarri che sta combattendo contro una Juve che sta vincendo da sei anni, oltre ad aver dato alla squadra un gioco che è bello da vedere. La Serie A non è come la Bundesliga, è un bel duello tra Napoli e Juve.

Douglas Costa è pronto, ma partità dall’inizio Bernardeschi nel tridente. Domani gioca Buffon in porta. Sono molto contento di quello che sta facendo Higuain, è un esempio positivo anche quando è stato 6 partite senza segnare”.

Comments

comments