Dopo cinque ad altissimi livelli, c’è qualcuno che ha iniziato a discutere in qualche modo Borja Valero: il centrocampista della Fiorentina non è certamente più nella fase ascendente della sua carriera ma rappresenta sempre un punto fermo della formazione di Sousa. In questa stagione per altro, lo spagnolo è stato usato spesso anche come jolly, nelle posizioni più disparate: mediano, trequartista, interno, a volte quasi da “terzino”, in copertura su Tello. Il suo rapporto con Firenze però resta marmoreo, come confermato a Calciomercato.com anche dal suo agente Alejandro Camano: “Presto sarò a Firenze, devo parlare con Borja e con la Fiorentina. Lui e la famiglia sono molto felici a Firenze, a quanto so va tutto bene, la squadra gioca non va male e lui è fiorentino ‘alla morte’”.

Ci sarà Borja Valero nella Fiorentina della prossima stagione?
“Non so quali saranno le intenzioni della società ma ha ancora due anni di contratto. La squadra è molto legata a Borja e ora non è messa male in classifica. Ad oggi dico che Borja ha il contratto in scadenza nel 2019. Crediamo che rinnoverà”.

Per lui sarebbe un problema rimanere anche con la Fiorentina fuori dall’Europa League?
“Non so di preciso qual è l’obiettivo della Fiorentina, però Firenze è la sua città. Non posso parlare di cosa pensa la Fiorentina, ma di cosa c’è nella testa di Borja. Poi il calcio è un’attività molto viva e anche imprevedibile…”.

Per lui potrebbe esserci un futuro anche da dirigente?
“Pensiamo al presente e non al futuro. Borja è un ragazzo che pensa ancora a giocare, anche fino a 38-39 anni, non credo che si possa già parlare del suo futuro post carriera. A 32 anni è giovane per il calcio di oggi”.

L’idea della Roma è stata messa da parte ormai?
“E’ una situazione molto lontana ormai. E poi siamo ad aprile, manca ancora molto tempo prima dell’estate e del mercato”.

 

Calciomercato.com

Comments

comments