Il momento d’oro vissuto da Cristiano Biraghi ha innescato una seria di commenti. Come quelli che provengono dal suo procuratore, Mario Giuffredi, che al Corriere dello Sport afferma:  “Corvino me l’ha chiesto il 15 agosto del 2017, una trattativa assurda per la velocità. Rintracciai Cristiano, gli dissi di firmare i documenti e gli sussurrai “ti ha preso il Cagliari, siamo d’accordo”. Volevo preparargli una sorpresa. Quando gli comunicai che si trattava della Fiorentina, per poco non perse i sensi”.

Poi, ancora: “Ausilio non l’ha bocciato, semplicemente perché Cristiano non era pronto, gli mancava la personalità che ha affinato con Pioli. Se può ricominciare? So che lo stimano molto, lui è tifoso nerazzurro, ma ora ha precedenza alla Fiorentina. Siamo vicini al rinnovo. Per me è il nuovo Grosso, seguitelo con attenzione: crescerà ancora”.

Comments

comments