16 Maggio 2022 · 18:59
27.1 C
Firenze

A Sanremo 100% di capienza al Teatro Ariston. L’ennesima mancanza di rispetto verso il calcio

La decisione di aprire il teatro Ariston di Sanremo al 100% è una decisione che non ha senso rispetto alle decisioni presa sugli stadi di serie A

Tifosi della Fiorentina

Capienza del teatro al 100% con spettatori muniti di Super green pass, ma non sarà necessario il tampone. Lo ha rivelato l’Ansa

E’ la principale decisione assunta dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto a Imperia per stabilire le regole anti covid da far rispettare durante il Festival della canzone italiana in programma dall’1 al 5 febbraio. In rada, davanti alla città, ci sarà anche la nave da crociera Costa Toscana che sarà location per uno studio tv. Ci saranno anche il Red Carpet e la Zona Rossa vicino all’Ariston.

“Si sono chiariti i protocolli sanitari, c’è stata la massima collaborazione da parte di tutti. La nave non sarà un albergo, non farà ristorazione, ma sarà uno studio televisivo e secondo me farà bene anche alla promozione del territorio”, dice il sindaco Alberto Biancheri che sottolinea: “Con i vaccini e rispettando le regole si può fare un evento come il Festival, con la capienza del teatro al 100%. Gli spettatori entreranno con il Super green pass, sul Red Carpet ci saranno tutti i varchi di controllo e di sicurezza”. E il prefetto Armando Nanei spiega: “Gli addetti ai lavori accederanno al Red Carpet per poi entrare all’Ariston con Super green pass, mascherina Ffp2”.

In questi giorni sono sottoposti a tampone e sarà così fino al Festival e durante la rassegna. “Per gli spettatori sarà sufficiente la certificazione verde, ma niente tampone”, dice Nanei. “Faremo di tutto per evitare assembramenti, per accedere e uscire dal teatro ci saranno percorsi dedicati”.

Questo è quello che riporta l’Ansa, tutto questo stona tantissimo con la decisione del governo di limitare a soli 5 mila tifosi l’ingresso allo stadio di serie A. Eppure si tratta di un luogo all’aperto e molto grande. Al contrario per il teatro Ariston, che è al chiuso, si è permessa la capienza al 100%. Qual è il nessuno? Perchè si tratta di due decisione cosi opposte e diverse? 

L’impressione è che sul calcio si prendano decisioni molto populiste per mandare segnali, dimenticandosi che si tratta della terza azienda per fatturato del nostro paese. L’ennesima mancanza di rispetto a tifosi e addetti ai lavori. Sperando che qualcuno ci dia una spiegazione reale molto presto.

Flavio Ognissanti

DAL GHANA ATTACCANO, DUNCAN RISPONDE

Dal Ghana attaccano Duncan: “Ha rifiutato la Coppa d’Africa”, la risposta: “Meglio non parlare”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO