Le considerazioni di Fiorentina-Palermo 2-1:

1) Lotta come una tigre, si sbatte come un leone, la butta dentro al 90’ come un a pantera d’area di rigore. Babacar non è un giocatore tecnico ma sa sempre dove deve stare al momento giusto. Peccato per il gol annullato ingiustamente, si meritava la doppietta.

2) Altro tiro altro gol..peccato che anche in questo caso l’arbitro abbia deciso di annullarlo. Altra decisione errata, l’ennesima nel giro di una settimana. Babacar metterà probabilmente a tacere le decisioni di Giacomelli, ma a conti fatti, la Fiorentina poteva stare 3-0 nel primo tempo e vivere più “serenamente” i secondi 45’ minuti di gara

3) Si rivede finalmente Zarate che in poco più di 10 minuti prova a mostrare tutto quello che non ha potuto far vedere in questi mesi di panchina. L’assist del definitivo 2-1, viene proprio dal piede dell’argentino. Viva la fantasia, viva Maurito Zarate.

4) Volevo tranquillizzare tutti quelli che erano pronti a criticare Sousa per aver tolto Bernardeschi. Il fantasista viola ha chiesto il cambio per continui giramenti di testa, le immagini che lo vedono chiedere qualcosa da mangiare per far passare i giramenti testimoniano l’accaduto.

5) C’è un giocatore nelle file dei viola che gioca in difesa, lotta su tutti i palloni come un gladiatore e per condurre la squadra alla vittoria si reinventa attaccante. Davide Astori migliore in campo non fa più notizia, ma ogni volta sorprende tutti con prestazioni super, da leader e guerriero quale è. Grande Davide, continua così!

6) Jajalo non segna mai ma quando segna..gioca contro la Fiorentina. Secondo gol in A per il bosniaco, secondo euro gol ai viola. Perfetta esecuzione su punizione del centrocampista del Palermo, Tatarusuanu si può solo inchinare.

7) Altro spezzone di gara per baby Chiesa. Sousa ci sta prendendo gusto a schierare il piccolo prodigio sfornato dalla primavera. Fresco di vittoria contro la Juventus dove si è reso assoluto protagonista servendo un assist e segnando un euro gol grazie a una sassata sotto l’incrocio, va vicino alla prima gioia in Serie A, interrotta solo da pochi centimetri di fuorigioco e da una mega parata del portiere palermitano.

8) Settimo gol stagionale per Bernardeschi che diventa il primo marcatore della Fiorentina. Impeccabile dal dischetto, si avvicina sempre più al traguardo di otto reti, obiettivo da lui dichiarato ad inizio stagione e scommesso con giornalisti e tifosi.

9)La mancanza di Gonzalo si è fa sentire, soprattutto in fase offensiva quando Tomovic doveva impostare. Il capitano viola è una grande risorsa della squadra, un suo rinnovo tranquillizzerebbe gli animi dei tifosi, dei giocatori e dello stesso Gonzalo. Speriamo che le parti trovino una soluzione e che il giocatore possa restare a calcare i campi del Franchi.

10) La Fiorentina alza la testa, con fatica, dopo la brutta e chiacchierata confitta di Milano riuscendo a ritrovare i 3 punti che tanto erano mancati in casa. Le prossime partite sono fondamentali, vincerle vorrebbe dire passare come primi nei gironi d’Europa League e rifarsi sotto per un posto in Europa. Chi vivrà, vedrà.

Matteo Fabiani

Comments

comments