Kalinic al 92′, la viola batte il Cagliari dopo i fischi: 1-0

0
172

Un gol in extremis di Kalinic evita un altro scialbo pareggio per la Fiorentina, che supera così 1-0 il Cagliari. Sousa si mette col 3-4-2-1 e sceglie il duo Saponara-Berna alle spalle di Kalinic, mentre il Cagliari si presenta con un 4-3-1-2 solo sulla carta, perché in fase di non possesso difendono tutti sotto la linea della palla.

Subito Cagliari in avvio, con la doppia chance Borriello-Dessena, sventata da Tata e da Borja che rinvia. Poi la viola sale in cattedra ed affastella occasioni con i tiri di Chiesa, Tello e Bernardeschi, fino al gol divorato da Kalinic alla mezz’ora, con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.

I sardi provano a mettere la testa fuori dal guscio al quarto d’ora della ripresa: alla conclusione di Saponara al 53′, deviata da Dessena, replica la botta di Borriello murata in tuffo da Tata. Al 67′ doppia chance colossale per la viola, con le conclusioni di Chiesa e Tello e Rafael che salva tutto. Sousa ora fa uscire Berna per Badelj e viene sommerso dai fischi del Franchi, che chiedeva di spingere. Non è il solo contestato oggi: striscioni e cori anche contro i Della Valle. La Fiorentina ci prova ancora con le conclusioni di Gonzalo, Borja e Ilicic, fuori misura. Poi nell’extra time accade l’incredibile: prima il Cagliari sfiora il gol beffa con Barella, che entra in area e calcia fuori di nulla, poi al 92′ Kalinic stacca di testa su cross di Tello e trova il gol che manda in paradiso il Franchi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui