Pino Vitale, ex ds dell’Empoli, è stato intervistato ai microfoni di Radio Bruno, dove ha commentato il momento buio della Fiorentina e la difficile rincorsa al treno europeo. “Diventa molto difficile parlare di questa Fiorentina: questa squadra ha perso tantissimi punti contro le squadre più piccole. Bisogna solo onorare al massimo queste ultime quattro partite e cercare di lavorare al meglio sui giocatori dai quali si vuole ripartire l’anno prossimo. L’Europa? Una squadra che non vince a Palermo non può sperare di arrivare 6a: perdere con l’Inter ci poteva stare, fare zero punti in Sicilia è inaccettabile. La squadra doveva essere portata in ritiro per 15 giorni, senza discorsi. La Fiorentina dell’anno prossimo? Io non mi strapperei i capelli per riscattare Tello. Se Bernardeschi prolungherà, si deve puntare su di lui e su Chiesa. Sousa? Ha fatto le sue scelte ed è andato contro la società: fa giocare chi ritiene più adeguato. I Della Valle sono una buona famiglia, se c’è da pagare gli stipendi il 5 del mese li pagano il 4. Il peso di Andrea Della Valle è fondamentale: se c’è lui è un conto, se c’è Cognigni è un altro”.