Questo quello che scrive il Corriere fiorentino su Veretout questa mattina:

“Inconcepibile «Testa giocatore buona per portare cappello», certificò trent’anni fa il grande Boskov e come si fa a dargli torto? Dopo aver giocato l’ennesima partita al limite dell’inguardabile e aver perso nettamente il duello con Traoré, a fine partita completa il capolavoro trovando il modo di farsi cacciare da Irrati per proteste. Da multare subito e con mano pesante.”