Quella contro il Milan sarà con ogni probabilità la sua ultima gara alla guida del Chievo Verona: la sconfitta per 3-1 contro i rossoneri a San Siro, infatti, ha definitivamente convinto il presidente Campedelli a cambiare guida tecnica. L’avventura di Lorenzo D’Anna sulla panchina gialloblù è ormai arrivata al capolinea: sesta sconfitta in campionato (due pareggi nelle altre gare), nessuna vittoria e una classifica (-1 per via della penalizzazione) sempre più impietosa. In giornata verrà ufficializzato l’esonero dell’attuale allenatore, poi i dirigenti del Chievo incontreranno alcuni profili già individuati per sostituire D’Anna: colloqui a cui seguirà la decisione definitiva.

È una corsa a due (salvo sorprese, che però per adesso non sembrano essere all’orizzonte): al momento in pole per la panchina gialloblu c’è Gian Piero Ventura. Nel primo pomeriggio di lunedì l’ex CT della Nazionale ha superato nelle gerarchie della dirigenza veronese Beppe Iachini, che ha chiesto due anni di contratto a prescindere dalla categoria. Volontà del club è però di impostare la trattativa con un contratto di un anno più opzione in caso di salvezza, formula che sarebbe disposto ad accettare proprio Ventura, che avrebbe chiesto solo garanzie in vista del mercato di gennaio. Le quotazioni dell’ex allenatore del Toro sono in netto realzo e sembra che le parti siano ora pronte ad avvicinarsi in modo definitivo. Cosi riporta Skysport.it