Il primo a scendere in campo sarà però lo svizzero Edimilson Fernandes che tra 48 ore affronterà in amichevole il Qatar (quattro giorni più tardi altra sfida con il Belgio) nel giorno in cui anche il giovane Vlahovic affronterà con la Serbia Under 19 la prima delle tre sfide valide per le qualificazioni all’Europeo di categoria: si comincia con il Kazakistan, poi Irlanda del Nord e Polonia.

La convocazione in nazionale sarà una buona occasione per provare a superare il momento negativo in campionato sia per Giovanni Simeone che per Marko Pjaca.

L’argentino sarà insieme a Pezzella nel gruppo che giocherà due amichevoli con il Messico, mentre il croato affronterà con la sua nazionale due avversari di assoluto livello come Spagna e Inghilterra. Doppia sfida anche per il serbo Milenkovic, in campo prima contro Montenegro, poi contro la Lituania. Chi ha invece meno opportunità di giocare come lo slovacco Hancko può aspirare a una maglia da titolare nelle due gare con Ucraina e Repubblica Ceca, così come Dragowski che dovrà affrontare due volte il Portogallo con la maglia della Polonia Under 21, quanto al portiere titolare Lafont per lui e la Francia Under 20 sono in programma due gare contro Svizzera e Norvegia.

Una lunga lista di giocatori che Pioli ritroverà soltanto a metà della prossima settimana, quando comincerà a preparare la gara di Bologna alla ripresa del campionato.

Corriere fiorentino