Monte ingaggi più leggero significa più margini di manovra per correggere la squadra a gennaio? Meno di tre mesi e lo vedremo. La sforbiciata data in estate al totale degli stipendi viola è stata notevole: circa il 20%, dai 45 milioni della passata stagione agli attuali 36. Curiosa la situazione dei primi tre della classifica, tutti più o meno al centro di casi. Babacar il più pagato (1,4), Astori il secondo che deve ridiscutere l’accordo (1,3) ed il terzo è Badelj (1,1), in scadenza a giugno. Fra quelli che guadagnano almeno 1 milione, curioso che solo Simeone (1) e Benassi (1,1) siano titolari. Gli altri, ovvero Vitor Hugo (1,1), Sanchez (1,1) e Saponara (1,1) per ora si accomodano in panchina.

 

La Nazione

Comments

comments