Un anno dalla follia: il Bataclan riapre con Sting, la libertà non si piega

La notte del 13 novembre di 12 mesi fa un orribile massacro si consumava al “Bataclan”: una follia mascherata dietro un credo religioso snaturato, che culminava con decine e decine di vittime innocenti, uccise a colpi di mitra e bombe. Ragazzi e ragazze come ciascuno di noi, pronte a passare una serata spensierata per uscire dai rirmi frenetici del lavoro o dei propri studi. Persone uccise senza un motivo, se non l’odio illogico che alimenta la follia più scura. Ma la Francia, che sa cosa vuol dire lottare ardentemente per la propria libertà, non si inchina al terrore. E dopo aver rimarginato con difficoltà una parte delle sue ferite, riapre le porte del locale parigino, con il concerto di un’icona della musica come Sting. Anche Labaroviola.com, ricordando questo appuntamento, intende testimoniare tutta la vicinanza possibile alle famiglie delle 130 vittime, ai parigini ed a tutti coloro i quali credono in un mondo libero dal terrore.

 

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments