“TU QUOQUE BRUTE, FILI MI”… IL PENSIERO DI DARIO “GHEBBE”

Anche la bandiera prende le distanze dalla "minoranza"

0
479

Le dichiarazioni di oggi di Antognoni mi hanno totalmente sventrato l’anima, lo ammetto.

Sono un cinico, amo esserlo, mi piace dissacrare qualsiasi cosa, ma non avrei mai pensato che un giorno sarei arrivato a discutere qualcosa detta da lui, che si è messo a dividere i tifosi in maggioranza e minoranza.
Probabilmente lo ha fatto in buona fede, anzi ne sono certo. Ma non è quello il punto.

Antognoni ha sempre rispettato la Curva e il cuore pulsante del tifo viola a prescindere. Sempre.
Stesso trattamento è sempre stato riservato a lui da tutta Firenze, per omaggiare il suo amore così totalmente puro, una bandiera come non ce ne sono più, rimasta da sempre fedele.
Insomma, banalità mielose che conoscete a menadito.

Eppure sembra proprio che anche lui si sia fatto facilmente incastrare da questo ignobile teatrino.

E dire che solo qualche mese fa ne aveva per tutti. Lui, così come la moglie e  addirittura il figlio. Lettere aperte, “lo hanno snobbato” era la critica minima che veniva mossa ai Della Valle. Le tante volte che giustamente Giancarlo si era lamentato per il comportamento dei proprietari nei suoi confronti, le tante volte che lo avevano trattato come uno sconosciuto. I vari battibecchi con Teotino…

E ora che fa discorsi paragonabili a quelli di Cognigni.
Più simili a quelli di Andrea Della Valle che a quelli della sua curva.

Sono bastate poche settimane nei suoi nuovi uffici per cambiare così drasticamente posizione?
Da sempre la dialettica non è il suo forte, ma cazzo, bastava dire che i ragazzi della curva vanno ascoltati sempre, purché si esprimano con rispetto…. Un colpo al cerchio e uno alla botte, non era difficile.

Siamo abbandonati e senza una proprietà appassionata da anni. Lustri oramai. Il proprietario ha rilasciato ieri una dichiarazione dopo anni che neanche menzionava la parola Fiorentina in pubblico. Siamo gestiti da un’entità umana che ha un’empatia con Firenze come io ce l’ho con la fisica quantistica.
E fino a ieri lui era al nostro fianco a reclamare tutto questo assieme a noi!!!

Scusa Giancarlo, ma dopo 15 anni questi signori si sono svegliati e ti hanno dato finalmente quel ruolo che ti spettava di diritto… E tu pensi davvero che le cose siano cambiate? Che quel gesto segni un nuovo inizio? Ti sembra che Corvino sia “un nuovo inizio”? E di Sousa che ne pensi Giancarlo, sei davvero convinto che stia “facendo di tutto per vincere le partite”? Perché pensi che sia così incazzato, perché Montella prima di lui si comportava quasi come lui? (quasi eh, perché gli ultimi 12 mesi di Sousa sono stati un’offesa all’intelligenza umana)… Perché pensi che Prandelli sia stato umiliato esattamente come è stato fatto con loro?

Giancarlo, ti sembra davvero che la contestazione sia “opera solo di una minoranza”, credi davvero che sia colpa dei risultati? Eppure lo sai benissimo che in questi anni i risultati sono stati anche al di sopra della nostra media storica, lo sai benissimo che se ci interessavano i risultati non avremmo avuto la fede viola addosso, no?

Se anche tu non hai più voglia di capire i perché di un dissenso allora siete, e sottolineo SIETE, di fronte ad un totale distacco dalla realtà.

Fate attenzione, cari dirigenti della Fiorentina.
Che allo stadio si va per passione.
E se la passione ce la fate finire, poi si rimane a casa.

Dario “Ghebbe”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.