23 Luglio 2021 · 23:43
26.2 C
Firenze

Toni: “Giocare per la nazionale è magico. Mondiale 2006? Ci fu tanta confusione dopo il rigore di Grosso”

L’ex centravanti viola Luca Toni ha parlato della sua esperienza in maglia azzurra al Festival dello sport. Ecco le sue parole, riprese da Tmw: “Magico giocare per l’Italia, era il mio sogno, lo è per tutti. Sentire l’inno ti carica, difficile descrivere esattamente cos’è la maglia azzurra. Si lavora sempre per arrivare a giocare le partite più importante. L’esultanza non è altro che lo sfogo di tutto il lavoro che c’è dietro a un gol. Italia 90’? Avevo quattordici anni, c’erano i Mondiali in Italia, una nazionale piena di campioni, si sapeva che avremmo vinto ma non è stato così. Baggio penso sia stato uno dei dieci più forti al mondo. Mondiale del 2006? Al di là dei singoli, abbiamo fatto un grande lavoro. C’è stata molta confusione dopo il rigore di Grosso, non sapevamo in Italia cosa stesse accadendo, il giorno dopo ci trovammo a una Roma in festa. E’ stato magico, difficile da raccontare”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO