Il Corriere fiorentino in edicola oggi affronta nuovamente la questione del nuovo stadio, anche e soprattutto alla luce del botta e risposta di ieri, tra il sindaco Nardella e i Della Valle: “Ieri infatti è arrivata la richiesta di proroga da parte della società viola: la manifestazione di pubblico interesse infatti scade il 31 dicembre. Per proseguire con il project financing, la Fiorentina doveva chiedere altri mesi di proroga (la seconda). Il Comune è pronto a dargliela, ma è l’ultima: vuole anche vedere se la società è andata avanti nella progettazione. Per questo sarà anche l’ultima: sarebbe imbarazzante, soprattutto nei confronti di enti di controllo, proseguire solo con le proroghe. Anche perché l’amministrazione si sente di aver fatto tutto quello che era nelle sue possibilità per portare avanti il progetto del nuovo stadio, della Cittadella viola, arrivando fino a fare una variante al vecchio Piano di Castello, ora nelle mani di Unipol. E la Fiorentina ha infatti chiesto una proroga, che duri 6 mesi dall’approvazione della variante, che potrebbe arrivare già a marzo”.

Comments

comments