Il rendimento di Marco Sportiello in queste prime dodici giornate di campionato è stato sufficiente, bene tra i pali, benino nelle uscite (meglio in quelle basse che alte), rivedibile con i piedi: il portiere lombardo non ha tradito le attese, ma può migliorare e dare un contributo superiore ad una Fiorentina che a sua volta deve crescere. L’analisi sull’ex Atalantino va oltre i gol subìti, lo dimostra Fiorentina-Roma in cui ha incassato quattro gol, ma di responsabilità ne ha avute pochissime o per niente, e anzi almeno un paio di suoi ottimi interventi (tra i pali) hanno impedito che il divario fosse ancora maggiore. La Fiorentina comunque ha intenzione di versare all’Atalanta i sei milioni per trasformare i 18 mesi di prestito da gennaio 2017 a giugno 2018 in acquisto definitivo. Sportiello inoltre ha ancora solo 25 anni e prima degli Europei del 2016 si era guadagnato la Nazionale azzurra. A quello il portiere viola punta specie ora che si aprirà un nuovo ciclo anche tra i giocatori con un ricambio che sarà tecnico e prima ancora generazionale.

A riportarlo è Il Corriere dello Sport

Comments

comments