25 Ottobre 2020 · 12:00
15.4 C
Firenze

Spadafora contro Ronaldo: “La notorietà non lo autorizza ad essere arrogante, rispetti le istituzioni”

"Non proseguirò ancora su questo argomento"

“La notorietà e la bravura di certi calciatori non li autorizza ad essere arroganti, irrispettosi verso le istituzioni e a mentire: anzi, più si è noti più si dovrebbe avvertire la responsabilità di pensare prima di parlare e di dare il buon esempio”. Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora è durissimo con Cristiano Ronaldo. “Non ho intenzione di proseguire all’infinito su questo tema – aggiunge Spadafora -: confermo quanto detto ieri relativamente all’abbandono dell’hotel di alcuni giocatori della Juventus, basandomi tra l’altro sulle comunicazioni della società alla Asl di Torino. Non interverrò più sul tema e rinnovo gli auguri di pronta guarigione a tutti i positivi”.

Ansa.it

LEGGI ANCHE, CLELLAND INCONTRA AMORUSO: “CHE ONORE, È STATO IL MIO IDOLO. RICORDO ANCORA QUEL TRIPLETE…”

Clelland incontra Amoruso: “Che onore, è stato il mio idolo. Ricordo ancora quel triplete…”

CONDIVIDI

2 Commenti

  1. Forse l’unico che sta sottolineando come il calcio continui ad essere un mondo schifosamente ultraprotetto in questo terribile momento storico. E il giudizio che ne do’ è solo ed esclusivamente su quanto detto e fatto in questi giorni. I calciatori la devono smettere di vivere nella loro bolla….

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Ristoranti, piscine e palestre chiuse, stop ai dilettanti. Possibile spostamento tra regioni. Ecco il nuovo Dpcm

Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani Nel nuovo Dpcm, firmato anche dal ministro della Salute, Roberto Speranza, è stato confermato lo...

Un calcio con la pistola, un’ora e mezza di terrore. Il racconto del furto nella villa di Luca Toni

Scene da film. Attimi seri e concreti di paura ma nei quali la freddezza ha dovuto anteporsi forzatamente all’istinto di reagire alla «violenza domestica»...

CALENDARIO