Sousa: “Grande vittoria pur non avendo giocato al massimo. Continuità si può solo con i tifosi viola”

"Sono un allenatore fortunato ad allenare Kalinic, non solo per qualità tecniche. Chiesa l'ho seguito l'anno scorso e..." cosi Paulo Sousa a fine partita

0
247
Firenze, stadio Artemio Franchi, 22.12.2016, Fiorentina-Napoli, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Dopo la vittoria contro il Chievo ha parlato Paulo Sousa, queste le sue parole:

“Vincere è sempre importante, lavoriamo per quello. Pur non avendo giocato come sappiamo, a causa delle condizioni del campo e anche della bravura del nostro avversario, siamo riusciti a strappare i tre punti con un grande spirito. Tello, Babacar e Chiesa? Abbiamo bisogno che più calciatori possibile segnino, è la maniera migliore per vincere le partite. Kalinic? Nikola mi ha fatto vedere ancora una volta di avere grandissimi valori umani. Mi sono espresso su di lui tante volte, non solo sulle sue capacità tecniche, ma anche sui suoi principi morali. Allenarlo è un privilegio per me”.

PREMIUM SPORT: “Questa è la vittoria di una squadra che ha incontrato difficoltà nel giocare contro un avversario che arrivava da numerose sconfitte e che lavora bene. Il campo non ci ha aiutato, ma abbiamo avuto lo spirito giusto. Sono molto soddisfatto della vittoria. Chiesa? L’anno scorso l’ho seguito in Primavera, dall’inizio della stagione sono stato sicuro su di lui. Continuità? Siamo in grado di avere continuità. Dipende sempre dagli avversari, i momenti e i cambi che abbiamo. E’ importante poi avere quel pubblico che al Franchi ci spinge tantissimo”.
Dichiarazioni registrate da Firenzeviola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.