Sono passate ormai cinque partite e su questo sembra che si è tutti d’accordo. Un fattore che è sotto gli occhi di tutti.

Partiamo dall’origine, il nuovo tecnico viola ha deciso il modulo per questa Fiorentina, è e sarà il 4-2-3-1. Lo ha ribadito spesso Pioli che poi ha anche aggiunto che fino a quando questo modulo non sarà stato ben memorizzato non si cambierà. Una scelta logica e intelligente per una squadra che ancora deve diventare tale. In questo momento giocare e alternare tanti moduli significa anche rallentare il processo di crescita di questo nuovo gruppo che deve imparare prima di tutto a giocare insieme e a conoscersi.

Detto questo, torniamo al problema di questo modulo sopratutto per un solo giocatore. Stiamo parlando di Marco Benassi. L’ex capitano granata è stato mandato via da Sinisa Mihajlovic proprio per questo modulo. Sinisa ritiene Benassi una mezz’ala ottima nel 4-3-3 ma non adatto a giocare nel 4-2-3-1, modulo anche del suo Torino. Alla Fiorentina invece Pioli ha chiesto e ottenuto Benassi per farlo giocare sulla linea dei trequartisti come tra l’altro detto anche dal calciatore nella sua conferenza stampa di presentazione.

Ma in queste prime 5 partite, Verona a parte, Benassi non ha mai convinto in questa posizione. Spento nelle prime due partite, molto male contro il Bologna, senza spunti stasera contro la Juventus. Il centrocampista schierato nella linea dei trequartisti dovrebbe essere molto incisivo soprattutto in fase offensiva ma su questo proprio non si hanno tracce. Ma attenzione, non è colpa di Benassi. Semplicemente non ha le caratteristiche per fare questo.

Pioli vuole tentare il miracolo. Ma ne vale davvero la pena? Soprattutto con uno come Gil Dias in panchina che in tutte le sue apparizioni si è dimostrato nettamente superiore rispetto all’italiano.

Anche oggi la Fiorentina, che comunque era perfettamente messa in campo e ha lottato e si è difesa bene, è stata nulla in fase offensiva. Nel secondo tempo, fuori proprio Benassi e dentro Gil Dias, la musica è cambiata con il portoghese che ha reso la formazione viola molto più pericolosa in zona gol e nelle azioni offensive. Almeno c’era la sensazione di poterci provare e di poter far male.

Quattro indizi fanno una prova. Benassi sulla trequarti sembra inadatto. Speriamo che anche Pioli si accorga di questo, in caso contrario ci fidiamo di lui e speriamo nel miracolo…

 

Flavio Ognissanti

Comments

comments