Leonardo Semplici, attuale allenatore della SPAL, ha rilasciato alcune dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport: “Il mio modello di calciatore è Borja Valero. Qualità, senso tattico, capacità di fare possesso palla”.

Prosegue su Antognoni: “Sono cresciuto nel mito di Antognoni e non l’ho mai “tradito”. Quando da allenatore della Primavera viola l’ho conosciuto ho provato una grande emozione”.

E sulla prossima stagione: “A proposito, ritroverò da avversari qualcuno dei miei ragazzini. Penso a Bernardeschi, a Babacar. Se mi fanno gol li rincorro”.

Conclude con un pensiero su Bernardeschi: “Berna ha tutto per diventare un numero uno del calcio mondiale. Sono curioso di vederlo nella Juve”.

Comments

comments