Mario Sconcerti, prima firma del panorama giornalistico italiano, a RMC Sport ‘Live Show’.

Sul 3-3 tra Fiorentina e Atalanta:
“Sono due squadre più brave ad attaccare che a difendere. Colpisce l’insistenza della Fiorentina a rimontare tre volte e la costanza di Chiesa a essere un grande giocatore. Lui si diverte a giocare e vuole far pesare la sua differenza. Complimenti all’Atalanta per la prima mezz’ora, non avevo mai visto la Fiorentina così in difficoltà”.

Su Ilicic:
“Conviene sempre averlo in squadra. Non sarà mai un giocatore su cui puoi poggiarti per un’intera stagione, ma in almeno 10 partite sarà determinante e 10 partite sono tante”.

Sulla scelta di Pioli di mettere Dabo titolare:
“Forse ho un pregiudizio, a me non piace Dabo. Può essere un difensore aggiunto, un centrocampista difensivo ma non ha i piedi per giocare ad alto livello in Italia. Lui deve sostituire qualcuno, dal primo minuto difficilmente riesce a essere un rinforzo”.

Lafont oggi non è stato impeccabile sui gol dell’Atalanta...
“Pasalic era davanti la porta, mentre sulle uscite insiste nelle avere delle difficoltà. Non riesce quasi mai a mandare il pallone lontano dall’area di rigore. Sta togliendo dalla porta viola dei palloni straordinari, come quello sullo 0-0 oggi, ma ha fatto tanti errori nella stagione: è un tirocinio che un poco pesa”.

Quante chance avrà la Fiorentina di passare il turno?
“40-45%. Adesso ha qualcosa in più l’Atalanta, ma bisognerà capire cosa saranno queste due squadre tra due mesi. Se per esempio dovesse mancare Chiesa alla Fiorentina sarà un conto. Adesso si può fare solo un ragionamento aritmetico e la squadra di Pioli sarà costretta a vincere a Bergamo”.

Tuttomercatoweb.com