Mario Sconcerti è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno: “Credo sia la prima volta che vedo Firenze con un pensiero così unico e così di affetto, seppur doloroso. Abbiamo bisogno di questi grandi momenti, che riusciamo a malapena a gestire, ma che improvvisamente ci fanno sentire una cosa sola. Alzarsi quella nuvola viola è stato veramente emozionante”.

Prosegue sui Della Valle: “Questa è una nuova grande occasione per la tifoseria e per i Della Valle. Questo evento rimette entrambi sullo stesso cammino, forse adesso ci conosciamo meglio. La reazione del mondo del calcio mi ha sorpreso. Morire sul campo fa paura, morire a letto è un tradimento”.

E su Badelj: “Badelj? Quello che ha fatto è stato straordinariamente disinteressato mettendoci la faccia, si è candidato ad essere leader di una squadra che non ne ha più”.

Comments

comments