Ha da poco terminato di parlare in sala stampa il neo giocatore della Fiorentina Riccardo Saponara. Queste le sue parole:

E’ la seconda grande piazza che incontri. Senti che può essere la tua grande occasione? La mia maturazione negli anni mi portano a pensare che sia la mia grande occasione. Il Milan è servito per crescere, ora sono realmente pronto.

Quando hai voluto la Fiorentina, visto che se ne parlava anche in estate? In passato il e il direttore abbiamo parlato dell’ipotesi Fiorentina. Arrivo qua con entusiasmo, ho risposto subito presente. Ringrazio l’Empoli che mi ha lasciato andare anche a Gennaio. Voglio ripagare la viola nel migliore dei modi.

Corsi ha detto che nell’ultimo periodo eri triste. Confermi? Nego le dichiarazione. A Empoli sono sempre stato come a casa.

Come stai? Sei disponibile da subito? Dove ti piace più giocare? La mia situazione è da valutare, la caviglia or sta bene ma devo tornare a lavorare sul campo. Sulla trequarti è dove sto meglio. Dietro la punta rendo sicuramente meglio.

Qual’è il sogno da calciatore? Chi è l’allenatore che meglio ti ha utilizzato? Il mio sogno è vestire la maglia la nazionale. La Fiorentina è una grande squadra e sono felice di essere qua. Voglio fortemente sfruttare questa occasione. Sarri è stato il primo che ha capito il mio potenziale.

Hai pagato la valutazione che ti fu data qualche anno fa? La valutazione passa sempre in secondo piano anche se era una barriera importante.

C’è un giocatore viola nel quale si rivede? Io ammiro da tanto Borja Valero, mi fa impazzire. Lo stesso Chiesa mi ha fatto impressione dal vivo.

Ha avuto quest’anno un calo o dipendeva anche dalla squadra? Quest’anno ho giocato peggio e con me tutta la squadra. probabilmente abbiamo avuto troppa pressione e il colpo psicologico è stato duro da tenere.

Hai parlato con il presidente? Della Valle l’ho sentito e era soddisfatto. Col mister ci ho già parlato ma lo farò dopo anche, con più calma.

A che punto ti senti di migliorare? Hai sentito Tonelli? Posso migliorare in tutto, ho 25 anni e sento di star bene. Sono un perfezionista come lo sono tutti, voglio solo migliorare. Tonelli l’ho sentito, ma a consigliarmi sono stati Pasqual e Gilardino.

Hai preso la numero 21, perchè? Non sono stato mai legato ai numeri, ho preso quella che mi è capitata sotto mano.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.