L’ex dirigente viola Andrea Rogg ha parlato del dramma della scomparsa di Davide Astori: “È una giornata molto difficile – ha spiegato l’attuale dirigente del Venezia a La Nuova Venezia -. Con Davide ci siamo incontrati prima del suo approdo a Firenze, quando lavoravo proprio alla Puma ed era un ragazzo eccezionale, di cuore, un grande uomo. Quando mi è giunta la notizia della tragedia è stato uno shock, ho pensato subito alla fidanzata Francesca, alla sua bambina Vittoria, perché a Firenze capitava di vedersi anche fuori dal campo. Ho dei momenti che preferisco tenere per me ma mi è stato vicino quando mio figlio aveva dei problemi. La Fiorentina è molto attiva nel sociale e Davide è sempre stato presente, si dimostrava generoso, sapeva dare un sorriso”.