Unidici anni dopo Calciopoli, confermata la radiazione per Luciano Moggi.
L’ex direttore generale della Juventus, in seguito alle vicissitudini negative che lo hanno visto protagonista, aveva provato ad appellarsi alla Giustizia ordinaria piuttosto che a quella sportiva. L’ormai ex dirigente aveva provato a fare ricorso al Consiglio di Stato contro la destituzione dal mondo del calcio, ma il tutto è stato prontamente respinto dalla Quinta Sezione che ha stabilito: la decisione della Corte federale della Figc resta insindacabile e quindi definitiva. Dunque il ricorso di Moggi è stato giudicato inammissibile e di conseguenza la sua carriera risulta essere definitivamente conclusa.

Mediagol.com

Comments

comments