Alessandro Rialti ha affidato alle pagine del Corriere dello Sport-Stadio il suo pensiero sull’assenza dei fratelli Della Valle alla consueta cena di Natale: “Non è stata e non poteva essere la festa di Natale viola degli anni passati. Con l’incontro dei fratelli Della Valle con tutte le loro squadre, da quella principale a quelle del settore giovanile. E questa volta sarebbe stata una festa anche con la quota rosa della Fiorentina donne, con al petto lo scudetto. Il primo trofeo dei fratelli Tod’s come invitato d’onore. Niente, solo il gelo che arriva dal ritiro sull’Aventino. Loro, i Della Valle, non c’erano. Eppure da almeno un mese i loro collaboratori, da Corvino a Pioli, dal capitano Astori ai ragazzi d’oro Chiesa e Simeone, passando da Antognoni ai vari dirigenti, insomma tutti facevano trapelare ottimismo: “Arriveranno, magari Andrea, sicuramente lui… .

Niente, il gelo è restato gelo, la distanza si è fatta siderale e forse definitiva. Non sono stati “scongelati” neppure dalle notizie positive sull’approdo definitivo del progetto nuovo stadio. Nessuno pare essere riuscito a suturare la ferita. Con la Fiorentina al femminile che prepara il super match con la Juve e quella di Chiesa alla vigilia della trasferta a Napoli. Da tempo ormai immemorabile i Della Valle a Firenze appaiono solo con qualche intervista nelle pagine economiche o attraverso i messaggi della responsabile dei rapporti istituzionali, Elena Turra”.

Comments

comments