L’ex viola Maurizio Restelli, che ha vestito la maglia gigliata tra gli anni ’70 e i primi anni ’80, ha parlato di Fiorentina a TMW: “Non ho mai capito a fondo le titubanze dei vari fiorentini. Gli altri club, Milan a parte, non avevano fatto finora i colpi della vita. Ho sempre creduto che la Fiorentina avendo un’immagine e una storia da difendere, avrebbe allestito e allestirà una squadra interessante. Non ho preoccupazioni e credo che qualcosa arriverà ancora. Quando cambi, occorre aver pazienza. Sono sereno, prima di giudicare occorre attendere. Ci sono state troppe critiche prima ancora che il mercato iniziasse, ma così facendo si diventa autolesionistici. Pioli? Mi piace perché pensa a valorizzare i giocatori senza farsi condizionare. Secondo me la rivoluzione serviva per ringiovanire la squadra e creare un buon gruppo”.

Comments

comments