Interessante il pezzo scritto da Benedetto Ferrara oggi su Repubblica.  Di Fiorentine di medio basso livello ne abbiamo viste non poche. Questa somiglia un po’ a quella di Sinisa, con la differenza che quella aveva perso in partenza l’amor proprio, perchè figlia di un’idea sballata di calcio. Questa è solo il prodotto di un periodo di vacche magre, dove per far le nozze coi fichi secchi servirebbero osservatori brillanti e dirigenti molto ambiziosi. Forse un periodo così tornerà, ce lo auguriamo, nel frattempo è giusto voler bene a questo gruppo che ci mette l’anima e corre controvento alla ricerca di un futuro. Onore ai tifosi congelati da Burian, la società dovrebbe premiare i valorosi che non hanno voluto mancare l’appuntamento.

Comments

comments