Cesare Prandelli, ospite negli studi di SportItalia, ha ripercorso alcune tappe del suo passato con un occhio di riguardo per gli anni trascorsi sulla panchina della Fiorentina: “La Fiorentina è una cosa seria per me: non sarei mai andato via da Firenze, ma non voglio dire altro se non che Paulo Sousa sta facendo molto molto bene. Ha idee ed è capace di gestire anche le situazioni fuori da campo”.

Prosegue su Corvino: “Corvino? Da un punto di vista professionale abbiamo sempre lavorato per il bene della squadra, dal punto di vista personale ci sono stati momenti buoni e meno”.

E conclude su Kalinic: “Kalinic? E’ un bel segno il suo rifiuto alla Cina, non tutto è comprabile“.

Comments

comments