Cesare Prandelli, ex allenatore della Fiorentina ed attuale allenatore del Genoa, ha parlato a Sportweek. Queste le sue parole:

“In cinque anni portammo quattro volte la Fiorentina in Champions: a mente fredda, un’impresa. Insegnai ai miei a non sentirsi inferiori a nessuno e a fare la partita. Mi piace che una squadra sia esuberante e anche un po’ sfacciata. In questo senso, Firenze era la città ideale dove applicare questa idea di calcio: i fiorentini non si sentono secondi a nessuno. L’Atalanta di somiglia a quella Fiorentina per la passione dei tifosi”