Queste le parole del tecnico Stefano Pioli a fine partita:

A Rai Sport: “E’ stata una partita con tanti capovolgimenti, loro sono stati più bravi a sfruttare le prime occasione. Ma noi abbiamo continuato a fare il nostro gioco essendo pericolosi. Il grande rammarico è stato subire il 3-2. Volevamo prenderci un vantaggio, ma abbiamo le qualità per passare a Bergamo. Credo sia stata una bellissima gara, con le difese che hanno sofferto la qualità degli attaccanti.

Gasperini? Il passato è superato, siamo due avversari che vogliono cercare di superarsi e ce la mettiamo tutta. Cosa non mi è piaciuto? Abbiamo concesso qualche ripartenza, dobbiamo limitare certe situazioni. L’Atalanta ha attaccanti molto forti e se vogliamo vincere a Bergamo dobbiamo cercare di vincere qualche duello in più di oggi. Anche loro però hanno sofferto i nostri spunti offensivi.

I cambi? Nel secondo tempo ci siamo messi meglio sul campo. Ricordiamoci però che le partite mutano e siamo stati in grado di riprenderla fino all’ultimo. Dei quattro centrocampisti di domenica scorsa avevo già deciso di farne giocare solo tre dall’inizio, per questo Edimilson è entrato dopo.

Il gioco? Sapevamo che ci avrebbero fatto giocare di più sulla destra, ma nel secondo tempo anche Biraghi sulla sinistra ha messo cross interessanti. Ma ripeto che in fatto di produzioni offensive abbiamo fatto bene sia noi che l’Atalanta.

Squadra? Non si risparmia, il fatto di aver tenuto all’Atalanta così come all’Inter vuol dire che siamo ancora sul pezzo, questa è una settimana molto dispendiosa, vogliamo cercare di fare bene.

Coreografia su Astori? Faccio i complimenti a Firenze, perché la città quando viene chiamata ad esser presente non manca mai”.

In Sala Stampa: “La rete peggiore è stata la terza: nella ripresa abbiamo concesso molto meno, abbiamo avuto subito la palla gol con Hugo, loro sono stati bravi sulle respinte ma il merito della mia squadra è tanto perché abbiamo ripreso un risultato importante. Speravo di vincere la partita ma purtroppo è andata così. Ho un buon precedente peraltro con una semifinale pareggiata, visto che quando sono andato in finale di Coppa con la Lazio pareggiai 1-1 all’andata.

Le parole di Gasperini su Chiesa e la sua “simulazione”? Invito Gasperini ad andarsi a rivedere le immagini perché se le va a rivedere vedrà che Federico è inciampato, non ha simulato. Federico non viene fischiato negli stadi, ma viene semmai ammirato. Mi è piaciuto lo spirito di sacrificio della squadra, sono molto orgoglioso dei miei giocatori.

Se riusciamo noi ad andare in vantaggio per gli altri diventa dura: per me il riusato è positivo e la prestazione è stata importante. Domenica sarà un bel banco di prova in vista della semifinale. Il fatto di avere un obiettivo così importante ci permetterà di arrivare preparati all’appuntamento.

La marcatura di Hugo su Ilicic? La posizione di Vitor è quella: ha sofferto qualche giocata di Ilicic ma avevo pensato che fosse la cosa giusta.

Dabo dal 1’? Ho pensato che il 60% dei gol dell’Atalanta arriva dalle fasce e volevo coprire meglio il campo. Analizzeremo questa partita per capire quali situazioni sono migliorabili: al ritorno abbiamo un risultato solo e non sarà facile per l’Atalanta.

Il tifo di questa sera? Non posso che essere contento dell’ambiente che si è creato, a Firenze si respira un’aria diversa allo stadio… tutti vogliamo vincere ma dobbiamo essere bravi a coltivare questa positività”.

Dichiarazioni registrate da Firenzeviola.it