L’annunciato passo indietro di Andrea Della Valle avrà inevitabilmente delle ripercussioni sul futuro della Fiorentina, sia per quanto riguarda la programmazione della prossima stagione e di quelle a venire ma anche per quanto concerne le decisioni che i vertici societari saranno chiamati a prendere nell’immediato.

Il chiaro riferimento è al tema che, ormai da tempo, sta maggiormente tenendo banco dalle parti di viale Manfredo Fanti, ossia il rinnovo del contratto di Federico Bernardeschi. Infatti il patron, in tempi non sospetti, aveva pubblicamente manifestato la sua intenzione di recarsi personalmente a Firenze per un confronto diretto con il numero 10, al fine di proporgli una soluzione convincente e fare così chiarezza sul suo futuro.

Tuttavia la presa di posizione del minore dei fratelli Della Valle cambia nettamente le carte in tavola. Il suo allontanamento volontario dalle questioni societarie, salvo ripensamenti, passa irrimediabilmente la palla ad altri protagonisti, come Cognigni, Corvino o il fratello Diego sulla cui posizione sarebbe necessaria maggiore trasparenza, che in un modo o nell’altro dovranno impegnarsi nel prendere in mano la situazione con fermezza e determinazione. Se così non dovesse essere forse anche le residue speranze di vedere ancora Bernardeschi in maglia viola potrebbero svanire definitivamente.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments