In conferenza stampa ha parlato Paulo Sousa. Ecco le sue parole:

“Noi parliamo sempre con il patron sia del presente che del futuro perché io sono una persona chiara, con uno spirito costruttivo”.

Se pensa di aprire un ciclo qui: “Per me nella mia testa c’è sempre la voglia di lavorare al massimo e di dare tutto: io sono costantemente focalizzato su quello che sto facendo in questo presente. Il mio obliettivo è migliorare i giocatori che ho a disposizione”.

Sulle famose “cene” con lo Zenit: “Mi dispiace che sia stata data una notizia non vera che ha incrinato il rapporto tra me e la stampa”.

Sul pubblico scettico: “Non spetta a me convincere la gente: questa città è sempre stata molto chiara e ci è sempre stata vicina nei momenti difficili. La storia dice che il tifoso fiorentino ci è sempre stato vicino nei momenti più duri per cui noi dobbiamo dare il massimo per aumentare questo rapporto di onestà reciproca per far sempe sentire i tifosi orgogliosi di noi”.

Sulla reazione della squadra dopo il ko di Empoli: “Noi abbiamo certi tipi di giocatori e pertanto dobbiamo puntare sui punti di forza di questi giocatori. Abbandonare un certo tipo di gioco che è nelle corde dei miei ragazzi non è la scelta giusta. In questa settimana abbiamo fatto tutti un passo in avanti rianimandoci. Abbiamo visto che non è stato sufficiente il dominio sull’avversario e le occasioni avute per vincere la partita nell’ultimo turno. Domani avremo molte meno opportunità rispetto alla gara di Empoli: spero però di invertire questo trend negativo”.

Sulla testa dei giocatori in vista della gara di domani: “Durante la settimana da parte di tutti ho visto che è stato dato tutto sul campo. Sappiamo quali sono le qualità della nostra squadra e vogliamo ripagare i nostri sforzi e quelli della tifoseria che continua a credere in noi. E’ stata una settimana con tanti accorgimenti”.

Sul calo di intensità della squadra: “E’ un problema del quale stiamo parlando e stiamo lavorandoci. Abbiamo però dei numeri molto chiari che evidenziano come nella seconda parte di stagione tutti hanno corso di più ed hanno fatto maggiori accelerazioni. In questo periodo di norma aumenta la massa grassa e diminuisce la tonicità del muscolo, noi abbiamo invertito questo trend. L’intensità mentale è diversa, non lo stato fisico”.

 

 

DichiarazionI registrate da Firenzeviola.it

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments