Questo il pensiero dell’allenatore Orrico su il Tirreno:

“Troppo comodo fare gli “affari”, ma chi pensa di poter allestire una squadra competitiva con pochi spiccioli si crede troppo furbo. Pioli prima – un gran signore – e Montella adesso, stanno pagando gli errori di una dirigenza che ha fatto scelte felici per il bilancio, ma non per la Viola. Non c’è stata neanche l’adeguata programmazione, perché i giovani non vanno solo acquistati, ma anche preparati con pazienza a disputare un campionato difficile come quello italiano.Insomma: affari sul mercato e vittorie non vanno d’accordo”.