I viola, beffati negli ultimi minuti da un bel destro di Pinamonti dai 25 metri, rimandano ulteriormente l’appuntamento con la vittoria, mentre Longo si gode i suoi ragazzi e conquista sempre di più la salvezza. Tanti gli errori della Fiorentina in fase di impostazione e ripartenza. L’errore più clamoroso risulta essere ancora una volta quello di Simeone, ben lontano dalla forma delle prime partite di campionato: lo testimonia la reazione di stizza in seguito alla sua sostituzione. L’argentino in contropiede ha sprecato una palla che poteva essere cruciale ai fini del raddoppio, ma, servendo Veretout invece di Chiesa, ha permesso alla difesa frusinate di riguadagnare spazio e tempo. Il gol di un buon Benassi, su assist di un altrettanto fondamentale Chiesa, non è bastato. La Fiorentina prosegue nella sua fase dormiente.

La Nazione

Comments

comments