Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, interviene in conferenza stampa dopo il pareggio per 1-1 contro il Parma:

La Fiorentina ha giocato il primo tempo con superficialità?
“E’ vero. Non mi è piaciuto l’atteggiamento. Non so il motivo, forse le tante partite o 5-6 U23 in campo contemporaneamente o l’ansia di dover vincere per forza. Però la squadra ha dato una risposta importante. Una partita del genere la rimetti in piedi difficilmente, poi nella ripresa siamo stati più veloci e coraggiosi e dunque sono soddisfatto di questo. Dobbiamo essere un po’ più precisi per alzare il livello”.

I cambi di modulo hanno cambiato anche la partita?
“Si è visto subito nella ripresa che come eravamo messi in campo andavamo meglio. Chiesa è quello che ha giocato più di tutti e spende molto. Ho fatto finta di non sapere che aveva l’influenza prima della partita. Qualcosa può sbagliare”.

Come sta Pedro?
“Sta crescendo di condizione e di ambientamento. E’ un calciatore di nostra proprietà che si deve adattare al nostro calcio. Speravo che segnasse come Vlahovic del resto (ride). Ci vuole pazienza nei giudizi”.

E’ preoccupato dal rendimento delle punte?
“Avevamo 6 under 23 in campo, non posso essere preoccupato dal rendimento. Le punte hanno una 19 anni e una 21 anni che era al debutto. Vlahovic ha fatto 10 partite in Serie A e 8 gliele ho fatte giocare io. Saranno l’ossatura del nostro futuro. Ci stanno dando anche molto rispetto a ciò che ci aspettavamo. Se facessero già 10 gol sarebbe troppo bello. Dobbiamo essere equilibrati nei giudizi e nelle aspettative. Nessuno si aspettava di vederci lì. C’è identità ed entusiasmo. Mi sto divertendo in questo ambiente e spero che si divertano tutti. Stiamo facendo un buon lavoro e dobbiamo tenere questo clima acceso. Anche io sono molto giovane e quindi fatemi sbagliare qualcosa anche a me. Siamo una squadra simpatica che prova a fare calcio e non ho visto molte squadre giocare meglio della Fiorentina”.

Può cambiare idea in attacco rispetto anche ai cambi effettuati?
“A volte si sbaglia più o meno. Si dà troppa importanza al modulo. C’è un aspetto mentale che va sottolineato. E’ bello vedere una reazione da parte della squadra. Se c’hai esperienza interpreti al meglio queste logiche, essendo giovani magari ci vuole un po’ di più”

Tuttomercatoweb.com